Home » Terni e la Valnerina

Terni e la Valnerina

Terni, l’antica Interamna, città capoluogo che conserva le spoglie di San Valentino, patrono e protettore degli innamorati, è famosa nel mondo non solo per le industrie metallurgiche e per essere centro di produzioni cinematografiche di prestigio, ma anche per il pane, squisito con i prodotti della norcineria umbra, e il tipico dolce “pampepato”: un’ottima base da cui partire per gustosi itinerari enogastronomici. I rilievi che circondano Terni sono disseminati di fortezze medievali come Stroncone e Sangemini, e di piccoli paesi fortificati, talvolta bellissimi e poco noti, come quelli abbarbicati sui monti della Valnerina: Ferentillo, Arrone, Montefranco e Polino.


La Valle del Nera, oggi Parco naturale, è dominata dalla Cascata delle Marmore, la più alta d’Europa, di grande effetto paesaggistico. Sotto la Cascata delle Marmore, il fiume Nera scorre in maniera così veloce da permettere di praticare sport acquatici come il rafting o il torrentismo. A pochi chilometri il Lago di Piediluco, noto per la bellezza dell’ambiente e le gare di canottaggio; e, non lontane, le zone archeologiche romane di Otricoli e Carsulae. In un territorio di eccellenze, non si possono non assaggiare il tartufo, i prodotti del bosco, la norcineria, i prelibati quanto rari gamberi di fiume, conditi con l’olio extravergine DOP di cui la Valnerina ternana è produttrice.